Arduino Day 2014 Taranto: grande successo di pubblico!


ARDUINO DAY CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE

ARDUINO DAY CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE

Arduino Day 2014 Taranto: Convegno “L’Artigiano Digitale”. Grande successo di pubblico: la Cittadella delle Imprese della Camera di Commercio di Taranto invasa da imprese, makers, inventori, docenti e Studenti

Lo scorso sabato 29 marzo a Taranto si è parlato di futuro. E’ sembrato, anche se solo per un giorno,  di aver fatto un salto nel futuro tanto da far apparire anche Internet un’invenzione antica. Arduino Day 2014 a Taranto è nato da un’idea dell’Ing. U.Talamo, coordinatore dell’evento, ed è stato organizzato sinergicamente da CNA PUGLIA , CNA Taranto, Camera di Commercio, Arduino Taranto Lab e l’associazione Made in Taranto®.

Arduino Day è stato l’evento in cui si è parlato di tecnologie innovative in grado di realizzare soluzioni di automazione e domotica avanzate con costi inferiori e senza particolari conoscenze informatiche.

In occasione dell’Arduino Day, negli ambienti della Cittadella delle Imprese nella Camera di Commercio, studenti, professionisti e imprese hanno esposto progetti, prototipi e idee nel campo dell’elettronica, della domotica e della robotica, dando vita ad un laboratorio naturale in cui invenzioni e intuizioni pullulavano frizzanti e gioiose.

Durante l’evento giornalisti, politici, imprenditori, docenti e studenti hanno assistito entusiasti a robot, droni, stampanti 3D, domotica evoluta perfettamente funzionante e straordinariamente interattiva. Addirittura una pianta che reclama acqua tramite un tweet! Tutto questo grazie ad una tecnologia accessibile, open source, disponibile e personalizzabile senza particolari competenze da programmatore. E’ questa la tecnologia di Arduino, di cui si è poi parlato nel corso del convegno organizzato nell’ambito della stessa giornata.

A descrivere nel dettaglio la tecnologia e le potenzialità Arduino è stato il direttore dell’Arduino Taranto Lab, ing. Umberto Talamo, il quale, di fronte ad un pubblico entusiasta, si è cimentato nel chiarire i dettagli di una vera e propria rivoluzione tecnologica.

Nel laboratorio Arduino Taranto Lab confluiranno idee ed esperimenti di giovani talenti, imprese, artigiani, artisti; le idee verranno trasformate in prototipi funzionanti con cui sarà possibile testare, a costi ridotti e con risultati immediati, le soluzioni che costituiranno i prodotti da piazzare sul mercato.

L’Assainato, Presidente Provinciale Cna , ha accompagnato il convegno rivolgendo domande ai relatori che hanno fatto scoprire Arduino e l’Artigiano Digitale, mentre il Segretario della Camera di Commercio, Dott. Francesco De Giorgio, ha commentato in maniera entusiasta la positività di aver aperto le porte della Cittadella delle Imprese ad un pubblico cosi ampio e variegato che collega le Imprese alla tecnologia ed alla formazione.

Arduino Taranto Lab , continua L’Assainato, con  CNA Taranto, CNA Puglia, CNA ICT svolgerà un ruolo determinante per il prosieguo dell’iniziativa in quanto provvederà a mettere in relazione i futuri attori del cambiamento; soprattutto CNA provvederà a rilanciare nuove opportunità per gli artigiani digitali che potranno guadagnare in competitività e innovazione senza grandi investimenti.

Gianluca Lomastro, Presidente di Made in Taranto, sostiene che dobbiamo avere l’ obiettivo prioritario di incrementare in tempi rapidi la competitività del tessuto economico locale e di rendere attrattivo il territorio per investimenti di imprese anche estere, noi ci poniamo come laboratorio di aggregazione di professionisti, artigiani, commercianti e imprese per favorire la condivisione e lo sviluppo di idee per la creazione di economie alternative eco sostenibili.

Pasquale Ribezzo, Segretario Regionale CNA Puglia, ricorda che “Taranto è la città di Archita, Scienziato e Tecnologo e, se parliamo di lui, parliamo della possibilità di coniugare la storia economica con la storia dell’innovazione”.
“Abbiamo la necessità di diminuire la parcellizzazione delle Imprese in Puglia (vi sono 360.00 imprese di cui il 97% è sotto i 10 dipendenti)”, prosegue Ribezzo, “e, per superare la crisi, dobbiamo creare cluster di imprese collegate a consorzi di giovani tecnologizzati che costruiscano la forma di nuove imprese associate e che acquistino nuove tecnologie per concorrere ad un nuovo sviluppo”.
“Grazie ad Arduino”, continua Ribezzo, “è possibile avvicinarsi al (non più) misterioso mondo dei “maker”: l’Arduino Day, organizzato oggi da New York a Singapore, passando da Nairobi, Rio de Janeiro , Roma,  è per la prima volta anche a Taranto e, siamo orgogliosi di aver creato un’occasione giusta per scoprire che cosa si può fare con questo piccolo pezzo di hardware”.

Fabio Massimo, Presidente di Cna ICT , è felice di parlare di Taranto non di Ilva e di inquinamento ma di nuove frontiere economiche con Arduino Day e gli Artigiani Digitali , l’hardware aperto di Arduino è un esempio di condivisione delle idee che sta prendendo piede in tutto il mondo , rivoluziona il concetto di “ proprietà’ intellettuale industriale”. Siamo convinti che l’open source sia opportunità’ per la crescita economica e per il business delle PMI.

Il provveditore agli Studi di Taranto, Dott.ssa Serafina Boccuni si è detta innanzitutto fortemente e positivamente impressionata dall’esposizione dei progetti presenti per l’intera giornata. Motivo per cui, sua convinzione è senza dubbio, che non solo “si può”, ma “si deve” intensificare l’integrazione tra la Scuola e le associazioni di categoria. Dopo aver fatto i complimenti agli organizzatori della giornata che a suo dire è perfettamente riuscita, si è augurata che inizi una tradizione annuale, con sempre più adesioni in modo che possa arricchire il territorio di prospettive di lavoro.

“Il Prof. Francesco Adamo del Politecnico di Bari esordisce con un motto “se sento dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco” e chiarisce che l’Italia e Taranto devono scommettere “sulle persone e sui giovani”, i progetti che in ambito didattico la ns. Università produce sono ad ampio spettro, vanno da Arduino per la didattica delle misure, ad esempio un regolatore di temperatura open source o acquisizione dati da un accelerometro triassale o Arduino per la ricerca, ad esempio, un fluorimetro digitale.

I vantaggi di Arduino sono tanti tra cui  principalmente il bassissimo costo dell’Hardware e si realizza  una prototipazione rapidissima,  che non richiede approfondite conoscenze.

Il prof Riccardo Pagano, delegato del rettore dell’Università di Taranto, parla del 2.0 ed il nuovo Umanesimo e del mondo della formazione vessato da  tagli mai visti negli ultimi anni, l’investimento sul capitale umano è necessario per affrontare e superare la crisi che ci attanaglia, dobbiamo pensare anche alla formazione dei docenti per i prossimi anni per far si che i docenti siano più vicini alle nuove formule tecnologiche ed alle nuove tecniche di apprendimento dei giovani .

Il mondo della “ pratica” non deve essere scambiato col mondo del “praticume” ed è per questi motivi che la formazione deve essere prioritaria e dobbiamo essere pronti alle sfide dei prossimi anni .

E’ necessario non fasi “colonizzare” dalla tecnologia ma affrontarla e conoscerla sino in fondo . Conoscere la nuova cultura tecnologica per costruire un nuovo umanesimo è il motto che ci deve accompagnare nella sfida del mercato delle intelligenze .

Segue elenco espositori:

 

Denominazione Tipo Nome progetto Descrizione   Riferimento

1

Autoware srl Azienda Arduino Ladder Tool Software di programmazione in linguaggio Ladder e AWL per Arduino e scheda “Test Board” Talamo / Scarascia

2

Ingg. Innato / Imperio Maker Roboblue Robot comandato da blutooth Innato / Imperio

3

Robotronix Azienda Robotica Labview per Arduino Fabio D’Aniello

4

From the Sky Azienda Droni Droni dotati di videocamera Luigi Massari

5

Holsys Azienza Holsys One Sistema di acquisizione e analisi dati su base olonica Calabrese / Castellaneta / Martines

6

VP Service Azienda Boatmotica Sistema controllo barca Giuseppe Piepoli

7

Alex Spagnoletti Maker Rover Rover intelligente Spagnoletti

8

Majorana Martina Franca Scuola Flipper Flipper con Arduino Proff. Marzano /  CaprinoAlunni: Bruno, Convertini, Zini,Altamura,Quaranta

9

Del Prete Sava Scuola Domo Home Casa domotica Proff. Greco / Pulieri /CalòAlunni: Scarpino / Maiorano

10

Righi Taranto Scuola Minisumo Lotta tra robottini Alunni: Orfino / Calabrese

11

Righi Serale Taranto Scuola Termometro Sistema di rilevamento e trasmissione temperature Proff. Mosca / Fornaro

12

Pacinotti Serale Taranto Scuola Illumina Casa con illuminazione gestita da Arduino Alunni: Gasparro / Marano

13

Falanto Talsano Scuola Giocando con le onde Studio onde elettromagnetiche Proff.  Faita / D’Angela.Alunni: Schirano, Parisi, Barnabà

14

Politecnico Bari Università Misura Misure con Arduino Prof. Ing. Francesco Adamo

15

Giorgio Fina Maker ASIA Domotica con riconoscimento vocale Giorgio Fina

16

AlessandroDi donna Maker – Studente Politecnico di Bari InMoove Robot umanoide Alessandro Didonna

17

Liceo Aristosseno Taranto Stampa 3D 3D Stampante 3D autocostruita Prof.Giacomo De FlorioAlunni: Giovanni De Florio, Pezzolla, Zippo